Vini dal cuore del Roero

 

piemonte barbera

rotweintraube grossPIEMONTE BARBERA D.O.C.

Vitigno:
Barbera
Colore:
rosso rubino intenso
Profumo:
caratteristico vinoso
Sapore:
asciutto, armonico, rotondo
Abbinamento:
salumi, risotti, bolliti misti
Temperatura di servizio:
18 / 20 gradi


piemonte barberaBARBERA D'ALBA D.O.C.

Dati tecnici:

Zona di produzione: Comune di Canale
Colline: Bricco Novara, Bricco Leoni, Ca’ di Carli
Altitudine: 300 metri sopra il livello del mare
Superficie vitata a Barbera: 4 ettari
Gradazione: 13 - 13,5%
Acidità: 5,5-6 grammi a litro

La nostra Barbera d’Alba

Il Barbera è il vitigno che fatto la storia del Piemonte, infatti è il più coltivato e conosciuto.
Dall’unione delle uve Bricco Novara, Bricco Leoni e Ca’ di Carli, nasce il nostro Barbera d’Alba.
Dopo un’attenta potatura invernale e una curata gestione della chioma durante l’estate, in agosto effettuiamo uno scrupoloso diradamento, atto ad ottenere un giusto equilibrio tra qualità e quantità.
L’uva viene vendemmiata a inizio ottobre e successivamente fatta fermentare per sette giorni in vasche d’acciaio, dove è possibile gestire la temperatura della fermentazione e grazie al delestage, la rottura completa del cappello, si estraggono i suoi caratteristici colori e profumi.
Successivamente, viene travasato in botti di legno di rovere francese, dove vi rimane per 18-22 mesi. Continuerà a riposare in bottiglia per qualche mese fino a raggiungere la giusta maturazione.
Il colore è particolarmente intenso con tonalità rubino e con riflessi violacei. Il profumo non nasconde la sua importanza, si sentono aromi di caffè, note speziate, come pepe rosa e ginepro rosso, fino ad arrivare a quelle fruttate della ciliegia e della prugna.
Al gusto, si apprezza la sua struttura e robustezza, con una bilanciata acidità. Si arricchisce con un finale lungo e raffinato, lasciando ricordi di legno e vaniglia.
I migliori abbinamenti sono quelli con sughi di carne e secondi importanti che ne esaltano la ricchezza alcolica e la sua buona acidità.


piemonte bonardaPIEMONTE BONARDA D.O.C.

Vitigno:
Bonarda
Colore:
rosso rubino intenso
Profumo:
intenso, gradevole
Sapore:
secco, leggermente tannico, fresco
Abbinamento:
bagna cauda, frittate, formaggi semiduri
Temperatura di servizio:
18 / 20 gradi


langhe dolcettoLANGHE DOLCETTO D.O.C.

Dati tecnici:

Zona di produzione: Comune di Cisterna
Colline:
Altitudine: 300 metri sopra il livello del mare
Superficie vitata a Dolcetto: meno di 1 ettaro
Gradazione: 12 – 12,5 %
Acidità: 5,5 grammi a litro

Tipico vitigno piemontese, il Dolcetto è caratterizzato da grappoli piccoli e dal colore viola con riflessi blu.
E’ il primo vitigno rosso ad essere vendemmiato, successivamente viene fatto fermentare in acciaio alle temperature di 25-27 gradi centigradi, in maniera da estrarre tutto il suo colore ma senza privarlo del suo profumo tipico.
Lasciato riposare per tutto l’inverno, viene imbottigliato in primavere e lasciato ancora per alcuni mesi a riposare in cantina.
Può essere definito il “vino da tutti i giorni”, come il vino da consumare durante il pasto.
Il vino ha un colore rosso rubino con riflessi violacei. Il profumo richiama le note aromatiche dei frutti rossi, come prugna, frutti di bosco e fragola. Al gusto risulta … ed equilibrato, non tannico e l’acidità non è marcata.
Si abbina bene a piatti tipici della tradizione piemontese, come antipasti a base di carne: vitello tonnato, battuta al coltello oppure gli agnolotti del plin.

i


piemonte grignolinoPIEMONTE GRIGNOLINO D.O.C.

Dati tecnici:

Zona di produzione: Comune di Cisterna
Colline: Buarina
Altitudine: 300 metri sopra il livello del mare
Superficie vitata a Grignolino: meno di 1 ettaro
Gradazione: 12 – 12,5 %
Acidità: 5,5 grammi a litro


In azienda è presente anche una piccola produzione di Piemonte Grignolino, nei terreni in provincia di Asti.
Il vino risulta di colore granata tenue, all’olfatto si apprezza la sua buona struttura, arricchita dal profumo di fresco e pepe.
In bocca è asciutto, dato un buon tannino.
Si abbina bene a piatti di carne e pesce saporiti.


langhe freisaLANGHE FREISA D.O.C.

Vitigno:
Freisa
Colore:
da rosso granata a cerasuolo piuttosto chiaro
Profumo:
caratteristico, delicato di lampone e di rose
Sapore:
amabile, secco, gradevole
Abbinamento:
salumki, pollame, carni bianche
Temperatura di servizio:
16 / 20 gradi


langhe nebbioloLANGHE NEBBIOLO D.O.C.

Dati tecnici:

Zona di produzione: Comune di Canale
Colline: Val Capun, Ca’ di Carli, Buarina
Altitudine: 300-320 metri sopra il livello del mare
Superficie vitata a Nebbiolo: 3 ettari
Gradazione: 13 – 13,5%
Acidità: 5,5-6 grammi a litro

Il nostro Nebbiolo

E’ l’uva piemontese più conosciuta nel mondo. Il Nebbiolo è il padre di tre vini straordinari: Roero, Barbaresco e Barolo. Il nome deriva da “nebbia”, perché la raccolta delle uve avviene quando compaiono le prime nebbie autunnali. Le uve hanno la tipica colorazione viola intenso, ricordante le prugne.
Il vino viene vinificato in acciaio e vi rimane per un anno, fino all’imbottigliamento che avviene durante la successiva vendemmia, nel mese di ottobre.
Il Nebbiolo, coltivato sulle nostre colline, ci regala un vino dal colore rubino che sfuma fino al granata, evolvendosi.
All’olfatto si percepiscono i profumi di piccoli frutti rossi, come i lamponi, le fragole di bosco, ma anche della pesca, della susina e delle note di fiori tipici del nostro territorio. Il gusto è formato da un corpo medio strutturato e da un tannino dolce e avvolgente, caratteristico delle nostre terre.
E’ l’ideale in abbinamento a sughi di carne e antipasti, come la battuta al coltello.


langhe nebbioloROERO D.O.C.G.

Vitigno:
Nebbiolo
Colore:
rubino più o meno intenso, che assume dopo l'invecchiamento riflessi granata
Profumo:
delicato, fragrante, fruttato e con l'invecchiamento caratteristico etereo
Sapore:
secco di buon corpo, vellutato, armonico, di buona persistenza
Abbinamento:
ottimo con la fonduta, carni bianche e rosse cucinate con salse
Temperatura di servizio:
18 / 20 gradi


 

langhe nebbioloROERO D.O.C.G.

Vitigno: Nebbiolo

Colore: rubino più o meno intenso, che assume dopo l'invecchiamento riflessi granata

Profumo: delicato, fragrante, fruttato e con l'invecchiamento caratteristico etereo

Sapore: secco di buon corpo, vellutato, armonico, di buona persistenza

Abbinamento: ottimo con carni rosse e formaggi

Temperatura di servizio: 18 / 20 gradi

più ROERO D.O.C.G.